Vigne Surrau

Vigne Surrau è una giovane cantina della Gallura (Sarsegna)con un'anima antica. I due valori fondamentali che guidano la filosofia aziendale sono, infatti, tradizione e innovazione: tradizione nella scelta dei vitigni da coltivare (Vermentino di Gallura DOCG, Cannonau di Sardegna DOC, Carignano e Muristellu), ma innovazione nella vinificazione che viene effettuata con attrezzature all'avanguardia e con sperimentazioni enologiche quali per esempio l'appassimento delle uve Vermentino e Cannonau o la vinificazione delle stesse con metodo classico champenois.

Sul solco della tradizione si pone anche la scelta dei materiali da utilizzare per la costruzione della nuova cantina: legno, pietra e vetro che si fondono in un'architettura all'avanguardia in cui sono presenti elementi di design contemporaneo che contribuiscono alla 'messa in scena' della vinificazione.
Anche l'immagine aziendale è guidata dagli stessi principi: il logo aziendale e le etichette dei vini, molto moderni, quasi minimalisti, rappresentano una montagna stilizzata che simbolizza però un legame molto forte col territorio della Gallura. L'ispirazione per quest'immagine deriva infatti dai monti di San Pantaleo, che così fortemente connotano il paesaggio di Arzachena.

La nuova cantina Surrau è stata concepita come luogo d'incontro tra arte e natura. Una struttura caratterizzata da facciate trasparenti e muri in pietra locale che si fondono con la terra attraverso una linea moderna, capace di esaltare la bellezza paesaggistica dei 50 ettari di vigneti da cui nascono i vini Surrau. Vini sardi coltivati nella parte più orientale della Gallura, in vallate soleggiate, accarezzate dal vento, caratterizzati da un forte legame con il territorio, che regala una forte mineralità. Un luogo unico dove la tradizione sposa l'ospitalità per offrire al visitatore un'esperienza indimenticabile. E' qui che si compie il miracolo del vino, è qui che la passione diventa l'arte del vino. Qui, dove la natura imita l’arte nelle forme eclettiche dei graniti modellati dal vento, l’uomo coglie i frutti migliori e li trasforma in splendidi vini.