Martino

La cantina lucana Armando Martino porta il nome del suo innovatore, Armando Martino. La sua storia è lunga oltre un secolo e inizia già alla fine dell’800, come azienda dedita al commercio di uve, mosti e vini. Successivamente, la direzione cambia rotta, orientandosi sempre più verso la produzione di uve, con l’acquisto di vigne nell’area del Vulture, la vinificazione e commercializzazione di vino in bottiglia con l’attenzione costantemente rivolta al risultato qualitativo offerto ad un prezzo accessibile. E' proprio nell’eccellente rapporto qualità-prezzo, nella passione per la coltura della vite, nel culto della tradizione e delle proprie radici, che si individuano la mission e i punti di forza della cantina Martino, una delle più apprezzate realtà del Vulture.

Artefici di questa storia di successo tutta lucana sono appunto il titolare, Armando Martino, e sua figlia Carolin. L’azienda lavora uve provenienti esclusivamente dalle fresche e soleggiate colline dell’area del Vulture e del Materano, di cui circa un terzo coltivate in vigneti di proprietà e la restante parte acquistate da fidatissimi viticoltori legati da decennali rapporti di fornitura. Tra le tipologie lavorate, naturalmente la fa da padrona l’Aglianico del Vulture, prodotto di punta a cantina, vinificato in rosso, rosato e bianco, a cui s'aggiungono anche altre uve: Greco, Malvasia, Moscato, Chardonnay.

Lo stabilimento enologico, sito in Rionero in Vulture, è stato realizzato fondendo tecnologia ed innovazione e ad oggi dispone di locali funzionali che integrano tradizione e modernità, ospitando moderni impianti di vinificazione e d'imbottigliamento. Degno di nota è il suggestivo intrico di grotte naturali di tufo, ristrutturato senza intaccarne l’originaria bellezza, adibito ad area destinata all’invecchiamento.