Fondazione Edmund Mach

La cantina della Fondazione Edmund Mach - Istituto agrario di San Michele all'Adige (TN) rappresenta una prestigiosa istituzione in Trentino Alto Adige che ha conseguito negli anni importanti traguardi a livello internazionale nella formazione, nella ricerca e nel trasferimento tecnologico in campo agricolo, agroalimentare e ambientale. Una vera e propria cittadella dell’agricoltura che si estende su campus di circa 14 ettari con aule, serre, laboratori e 70 ettari di area verde vitata a circa 16 chilometri a nord di Trento, gestiti in modo da realizzare un modello di agricoltura sostenibile, dal punto di vista agronomico e ambientale, con criteri di qualità, razionalità ed economicità. La cantina si sviluppa all'interno dell'antico monastero agostiniano risalente al XII secolo e rappresenta non solo un importante documento storico-architettonico, ma anche una pregevole testimonianza della tradizione vitienologica del Trentino. L'attuale disposizione coniuga ottimamente storia, fascino centenario e razionale modernità.

Con lo scopo di rappresentare al meglio il panorama enologico di Trento, Fondazione Edmund Mach propone una consistente gamma di prodotti, circa 30 differenti vini, ottenuti dalla raccolta e trasformazione delle sole uve provenienti dai migliori vigneti aziendali e suddivisi in varie linee di prodotto: Linea "Istituto Agrario" (comprende tutti i monovarietali tipici della tradizione enologica trentina, capaci raccontano il carattere deciso di ogni vitigno sposato alla terra dalla quale provengono le uve, come la Nosiola), Linea "Castel San Michele" (nelle due tipologie Incrocio Manzoni e Rosso, rappresentano con eleganza l'autenticità del territorio di San Michele, esprimendo con il loro equilibrio la perizia e la fantasia del lavoro di cantina), Linea "Monastero" (un progetto enologico di estrema passione e rigore nato nel 2000, sull'eredità lasciata dall'opera del fondatore Edmund Mach per testimoniare la forte propensione del vigneto trentino alla produzione di grandi vini, nel segno di una raffinata longevità), Vini Biologici (provengono dall'appezzamento Navicello, vicino a Rovereto, lungo il corso del fiume Adige. Dalla metà degli anni Novanta questi vigneti sono coltivati nel rispetto dei disciplinari biologici), Vini Speciali (La Mezzaluna d'Oro, ispirata allo stemma dell'Istituto Agrario e icona del Fondatore Edmund Mach, identificano i prodotti speciali della cantina).