Endrizzi

La cantina Endrizzi raccoglie ed interpreta dal 1885 le testimonianze e la storia della viti-enologia trentina, ha una lunga storia alle spalle fatta di passioni e di uomini che hanno creduto nel lavoro e nel terroir. Visitarla è cogliere l'occasione di compiere un viaggio attraverso la storia e la cultura della vite e del vino.
Un'esperienza indimenticabile è offerta dal "Giardino dei profumi", un vigneto di 22 filari rappresentativo delle tipologie d'uva del Trentino, che ogni visitatore può conoscere in occasione della visita al Masetto. Ciascun filare inizia con piante, erbe e fiori che ricordano i profumi che caratterizzano gli aromi primari di ogni tipo di uva e che poi si ritrovano nel vino. Visitare l'azienda ed i vigneti Endrizzi può essere un modo per collegare sensibilità ambientale, cultura enoica e piacere personale. La cura per l'ospitalità è connaturata ad Endrizzi e si è concretizzata negli anni nella suggestiva Vinoteca gestita da Fabio e Marina Scottini, oggi meta di visitatori ed enoappassionati da tutto il mondo e aperta tutti i giorni compresi sabato e domenica 09.00-12.00/14.00-19.00, chiuso il martedì. Trentodoc di Endrizzi è sinonimo di maestria ed eleganza, profuma del fresco clima delle colline trentine e custodisce il fascino del vigneto Piancastello, uno dei pochissimi in Trentino ad essere strutturato come un autentico clos, circondato da boschi e allevato a guyot da oltre 30 anni, con viti di Chardonnay e Pinot Nero provenienti dalla Champagne.