Donnachiara

La cantina Donnachiara sorge su una splendida collina alle pendici del Paese di Montefalcione in provincia di Avellino. Qui i vigneti di Fiano dell'azienda sono circondati dalle antiche borgate e dalle splendide montagne di Montevergine e Chiusano, ricche di boschi di castagni, querce e ginepri che si alternano alle coltivazioni di ulivo, vite e alberi da frutto. La conduzione dell'azienda Donnachiara è, sin dalla sua nascita, quasi tutta al femminile. Il nome è, infatti, un grande omaggio alla nobildonna Donna Chiara Mazzarelli Petitto, classe 1883: fu lei che portò avanti l'azienda di famiglia al posto del marito, Antonio Pettito impegnato come medico al fronte, durante i due conflitti modiali.

Oggi la cantina moderna cantina è in mano ad Ilaria Petitto, supportata da sua madre Chiara, nipote di Donna Chiara e ora come allora, il business di famiglia è focalizzato sulla prozione delle principali 3 DOCG irpine: Fiano di Avellino, Taurasi e Greco di Tufo, oltre che dei tradizionali Aglianico e FalanghinaCinque generazioni di esperienza nel vino di qualità vuol dire un patrimonio di conoscenze, di cura e di un attaccamento al proprio lavoro che superano il solo ritorno economico di qualunque progetto. La passione per il proprio lavoro, l’amore per il prodotto, contagia anche i collaboratori e quindi c’è una condivisione di valori all’interno dell’azienda molto forte. La filosofia aziendale della famiglia Petitto è espressa, nell’azienda vitivinicola, come nelle altre aziende del Gruppo Petitto, attraverso la ricerca della qualità estrema, supportata anche dal celebre enologo Riccardo Cotarella.

Accanto alla qualità dei prodotti, Donnachiara sottolinea anche l'importanza della sensibilità nella tutela dell'ambiente. L’azienda agricola di Montefalcione è l’unica in Irpinia a rientrare nell’elenco delle storie di aziende ecosostenibili.