Cavalchina

La cantina& Cavalchina è collocata all'estremo sud-est dell'anfiteatro morenico del Garda e fu da sempre di chiara vocazione viticola. L'azienda nasce agli inizi del secolo scorso con l'acquisizione del primo nucleo di vigneti, mentre la cantina fu costruita successivamente ed in parte destinata a distilleria di vinaccia, impianto che rimase in attività fino al 1967. Il fatto storico più importante legato all'Azienda Agricola Cavalchina nell'ambito vitivinicolo è senz'altro l'invenzione del Custoza, nel senso che la Cavalchina nel 1962 fu la prima a chiamare "Custoza" il vino bianco della zona, ottenuto dai vitigni di Fernanda, Trebbiano e Garganega e a portare questo vino ad affermarsi nei mercati, allora più importanti, come Roma e Milano.

La filosofia della cantina Cavalchina si fonda su tre fattori essenziali: il terreno, il vitigno e la vinificazione. Produrre vini di qualità è un'arte e come ogni arte richiede amore, intelligenza, una lunga pazienza e nulla può essere lasciato al caso. Nei processi di vinificazione, la tradizione artigiana si unisce alle moderne novità tecnologiche, al fine di ottenere vini tanto genuini quanto di qualità.