Soave: scopri il vino

03-11-2017

Autore
Vinitaly Wine Blog

Il Soave è un vino bianco prodotto esclusivamente nel Veronese dove rappresenta il 40% della produzione DOC grazie ai suoi 500.00 ettolitri. L’origine del nome sembra risalire agli Svevi (Suaves appunto) giunti in Italia al seguito del re longobardo Alboino. La presenza dell’uva risalirebbe addirittura a 40 milioni di anni fa, infatti secondo alcuni ritrovamenti fossili la generatrice delle viti selvatiche europee sarebbe la famiglia delle Ampelidee. Nel 1800 a Verona nasce la fabbrica del vino per tutelare il Soave dalle produzioni del Reno e dei Tokay ungheresi. Nel 1901 nasce la Cantina Sociale di Soave per conservare e tramandare la storia e i luoghi di questo vino. Successivamente, con l’arrivo di alcune importanti malattie della vite, è stato creato il Consorzio Tutela Vino Soave e Recioto di Soave per salvaguardare l’integrità e l’eccellenza del prodotto. I vini prodotti nella DOC Soave sono il Soave DOC, il Soave Classico DOC, il Superiore DOCG e il Recioto di Soave DOCG.
Il Soave è tipico della zona orientale delle colline veronesi. Dopo la denominazione DOCG al Recioto di Soave e al Soave superiore, l’area è stata divisa in tre sottozone. Nella prima zona, la più antica, situata sulle colline di Monteforte d’Alpone e Soave, è prodotto il Soave classico; la seconda zona è quasi tutta collinare, si estende da San Martino Buon Albergo a Roncà, e regala il Soave DOC Colli Scaligeri; la terza area comprende le zone più pianeggianti delle vallate. Quest’uva attecchisce bene nei terreni calcarei, ricchi di detriti di falda e sedimenti alluvionali. Ha bisogno di un clima mite e temperato con piogge moderate soprattutto in primavera e autunno. Il principale vitigno del Soave è la Garganega caratterizzata da un’alta resa. Il grappolo è grande e gli acini hanno una buccia dura e dorata. In base al D.M. 6/9/02 la Garganega o viene usata in purezza o al minimo del 70%. Il restante 30% deve essere composto di Chardonnay, Pinot bianco o Trebbiano di Soave.

SOAVE: DEGUSTAZIONE VINO

Il Soave DOC ha proprietà organolettiche speciali. Si distingue per il colore giallo paglierino intenso talvolta tendente al verdognolo. Il sapore è asciutto, armonico, di medio corpo e leggermente amarognolo di mandorla amara anche se si percepisce una piacevole prima nota di vaniglia. Il caratteristico profumo di violetta, a volte di sambuco o biancospino, è ampio e delicato. Le noti minerali si intrecciano agli aromi di mela golden e di agrumi. E’ un vino che matura, pertanto può sprigionare il suo meglio anche dopo 3-4 anni.

SOAVE: ABBINAMENTO CIBO VINO

E’ un eccellente vino da tutto pasto, si accompagna bene agli antipasti, alla pasta fatta in casa, alle minestre o zuppe di pesce, alle carni bianche e ai piatti a base di crostacei o frutti di mare. Si accorda anche con i formaggi stagionati e persino con lo street food (pizza, patatine fritte, ecc).

4.714285

Vini consigliati

3 bicchieri
WINNER
5 grappoli
WINNER

Commenti