Oggi verdure! Che vino ci abbino?

Questo approfondimento è dedicato a tutti i #veggielovers in crisi davanti ad un piatto di verdure, che vorrebbero abbinare con stile (e giudizio) ad un ottimo calice di vino.

Questo approfondimento è dedicato a tutti i #veggielovers in crisi davanti ad un piatto di verdure, che vorrebbero abbinare con stile (e giudizio) ad un ottimo calice di vino. Non parliamo di fa bene o fa male, parliamo di voglia di verdure e voglia di un buon vino in abbinamento.

PERCHE’ È DIFFICILE ABBINARE IL VINO ALLE VERDURE?

Considerato da sempre uno degli abbinamenti più difficili, la combinazione vino-verdure è davvero complessa e complicata, per via delle tendenze amare di certi ortaggi, così come per la dolcezza, la delicata sapidità o la totale mancanza di proteine e untuosità a cui spesso si fa riferimento quando si pensa al vino.

LA REGOLA D’ORO PER L’ABBINAMENTO VERDURE -VINO

È bene ricordare, però, le verdure e gli ortaggi sono spesso abbinati a loro volta ad altri cibi e contenuti nel piatto come “contorno”, ovvero come abbinamento alla pietanza principale, quindi l’eventuale tendenza amara può essere stemperata ed ammorbidita di conseguenza, cambiando il gusto del piatto nel suo insieme. Questa è una nota importante, quindi, da tenere ben presente quando si parla di abbinamento vino e verdure.

Un semplice esempio? È sufficiente aggiungere un filo d’olio d’oliva alle taccole saltate in padella per cambiare la sensazione al palato; se poi si usa uno spicchio d’aglio per saltarle in padella, allora anche il profumo richiederà attenzione per azzeccare l’abbinamento di vino corretto. Se siete “golosoni” e negli spinaci mettete una noce di burro al momento della cottura finale o se servite un pomodoro su una bruschetta con basilico, olio, sale e pepe, le sensazioni e le esigenze di abbinamento saranno diverse.

Fidatevi, nulla di impossibile o preoccupante! Abbinare il giusto calice di vino alle verdure è possibile, ma vogliamo abbiate tutti gli spunti e i suggerimenti giusti per aiutarvi a stimolare il vostro palato ed il vostro gusto, lasciandovi poi liberi di sperimentare e provare i vostri “azzardi” in degustazione. Ovvio che bere Merlot e mangiare solo peperone crudo non regalerà alcuna soddisfazione, ma se non ne siete certi, beh… vi sfidiamo a provarlo!

TABELLA ABBINAMENTO VERDURE-VINO

Abbiamo diviso per macro-gruppi una serie di verdure e di ortaggi abbinando a ciascuno di essi le migliori tipologie di vini e di vitigni acquistabili anche sul nostro E-Shop. Rimane sempre la nota che le verdure sono difficilmente da sole (a meno che proprio non sia un pinzimonio…). Ecco le nostre linee guida generali per abbinare le verdure ai vini più adatti.

  • VERDURE VERDI 
    (es: broccoli, indivia, lattuga, spinaci, taccole, cavoli)
    In questo caso ci sono tendenze morbide quasi “dolci” e leggeri tratti amarognoli in alcuni dei vegetali raccolti in questo gruppo.

Vini: Chardonnay, Albana amabile, vini rosati, Traminer, Malvasia

  • TUBERI
    (es: carote, zucca, barbabietole, rape, topinambur, patate)
    In questo gruppo a prevalere è la tendenza dolce con rare sensazioni amarognole di fondo.

Vini: Pinot bianco, Traminer, Ribolla, Verdicchio, Pinot Grigio, Vermentino

  • ALLIUM
    (es: aglio, cipolla, cipollotto, scalogno)
    Qui troviamo profumi importanti ed una sensazione di piccantezza che non vanno sottovalutate - anche se di solito la piccantezza si stempera in cottura.

Vini: Cerasuolo di Vittoria, Riesling, Lambrusco di Sorbara, Marzemino, Valpolicella, Grignolino

  • SOLANACEE
    (es: peperoni, pomodori, melanzane)
    E’ il gruppo delle acidità e dei mezzi toni dolci, come nel caso del peperone, che in più ha una parte aromatica intensa non trascurabile.

Vini: Sauvignon, Traminer, Malvasia, Soave, Traminer, Prosecco, Teroldego

  • LEGUMI
    (es: fagioli neri, fagioli cannellini, borlotti, lenticchie, ceci)
    Dolcezze e morbidezze, non senza una certa necessità percepita di pulirsi il palato. I legumi, infatti, hanno fibre e proteine.

Vini: Lambrusco, Sangiovese, Merlot, Nero d’Avola, Fiano, Trebbiano, Tai Rosso.

  • FUNGHI
    (es: champignon, porcini, finferli, pleurotos, chiodini)
    È il gruppo delle profumazioni delicate, sottili ma persistenti. Dipende sempre dal tipo di fungo e se saltato con aglio e prezzemolo.

Vini: Lacrima di Morro d’Alba, Centesimino, Pecorino, Riesling, Grillo, Cataratto, Franciacorta

Vini consigliati

2 bicchieri rossi
WINNER
%
2012
4.666665
  • 29,90 €
  • 23,92 €
2 bicchieri
WINNER
2 bicchieri
WINNER
Vedi altri vini

Commenti