Nero d'Avola: scopri il vino

09-01-2018

Autore
Vinitaly Wine Blog

  • Parliamo di: vino rosso siciliano
  • Scopri i migliori vini per: Nero d'Avola

Il Nero d’Avola è il vitigno rosso più coltivato della Sicilia. Questa bacca rossa oggi è diffusa in tutte principali province siciliane, ma è originaria dell’area sud-orientale dell’isola e in piccoli centri del siracusano, come Noto, Avola e Pachino. Sembra che questa varietà sia stata introdotta dalle prime colonie greche che popolarono la Sicilia nell’antichità e per molto tempo il vino ricavato dal Nero D’Avola era ritenuto un mero “vino da taglio”, da inviare al Nord o all’estero per arricchire e dare corposità ad altri vini di minor gradazione alcolica. Grazie all’impegno e alla dedizione di abili viticoltori, il Nero d’Avola è diventato nel tempo uno dei più rinomati prodotti del Sud Italia. 
Il Nero d’Avola viene coltivato in terreni poveri, molto calcarei e ricchi di sabbie, per cui il nutrimento che giunge alla pianta è limitato, tanto che ciascuna pianta presenta solitamente un basso numero di grappoli d’uva rispetto alle altre. Il clima ottimale per la coltivazione del Nero d’Avola è caldo, secco e ben ventilato grazie alla brezza marina. Le uve di questo vigneto hanno un elevato contenuto di zuccheri che le moderne tecniche di viticoltura sono riuscite a contenere, incrementando al contempo l’acidità. Molto spesso il vino Nero d’Avola è soggetto ad invecchiamenti che in alcuni casi possono raggiungere i 10 anni se la conservazione è svolta a regola d’arte in legni pregiati.

NERO D'AVOLA: DEGUSTAZIONE VINO

Il vino Nero d’Avola nel calice si contraddistingue per il suo colore rosso rubino più o meno intenso a seconda delle caratteristiche specifiche del vigneto. Le varianti più giovani mostrano un bouquet fruttato ed invitante che diventa più speziato e variegato con l’invecchiamento in legno. All’olfatto si percepiscono delicate note di cacao, liquirizia, prugna, ciliegia e carruba. Il sapore, invece, risulta corposo, caldo e con delicati sentori di spezie ed erbe balsamiche.

NERO D'AVOLA: ABBINAMENTO CIBO-VINO

Il Nero d’Avola è un vino che si predilige servire ad una temperatura ambiente di 16-18 °C. L’abbinamento ideale include principalmente secondi piatti a base di carne, come selvaggina, arrosti e brasati. Si sposa alla perfezione a carni bianche quali pollo e coniglio, con il tonno alla griglia ed anche un gran numero di piatti speziati o agrodolci. Da non dimenticare anche l’accompagnamento ai formaggi stagionati a pasta dura, come il Ragusano o il caciocavallo siciliano, capaci di esaltare in maniera splendida le sfumature di questo vino rosso siciliano. Infine, come non citare la tipica tradizione culinaria siciliana. Il Nero d’Avola è il vino principe dell’isola, per cui ogni accostamento ai piatti locali è senza alcun dubbio un grande successo. Ecco qualche esempio: melanzane alla parmigiana, timballi di pasta al sugo, pasta alla Norma, falsomagro, polpette di sarde al sugo o gâteau di patate.
 

ACQUISTA SUBITO 

4.714285

Vini consigliati

2 bicchieri rossi
90
WINNER

Commenti