Avocado-mania! Curiosità, idee e vini in abbinamento

Che cosa sia l’avocado lo sappiamo tutti. Nei nostri supermercati siamo abituati a vederlo con questa forma e colore, ma è giusto ricordare che esistono diverse varietà di avocado distinguibili, a loro volta, per forma e colore.

Che cosa sia l’avocado lo sappiamo tutti: un frutto tipico dell’America Centrale dalla forma che ricorda una pera e dall’originale colore verde brillante (per il suo alto contenuto di clorofilla), e dalla consistenza burrosa (dovuta agli acidi grassi). Nei nostri supermercati siamo abituati a vederlo con questa forma e colore, ma è giusto ricordare che esistono diverse varietà di avocado distinguibili, a loro volta, per forma e colore. Ci sono alcuni frutti, infatti, che sono più tendenti al verde scuro o al marrone e la forma varia da rotondeggiante a quella, appunto, di una pera. Anche il gusto può essere diverso e riservare sorprese, dalla dolcezza più o meno intensa e dalla consistenza diversa anche in base all’area di provenienza.

AVOCADO... SEMPRE PIU' SOCIAL

Conosciuto soprattutto per essere l’ingrediente principale del “guacamole”, l’avocado entra a far parte di molte ricette europee, regalando un tocco esotico ai piatti al punto tale da diventare irrinunciabile per molte cucine del continente e per molti avocado-maniac. Sì, perché questa “febbre per l’avocado” sta facendo il giro del mondo, supportata soprattuto dai social come Facebook e Instagram, in cui dilagano foto di piatti e di preparazioni a base di avocado. Pare che a renderlo così famoso sia il beneficio che apporta alla salute. È un frutto ricco di vitamine e sali minerali, senza calorie e capace di ridurre gli stimoli della fame.

STORIA DELL'AVOCADO

Molti si chiedono da dove derivi la parola avocado e forse non tutti sanno a questo proposito che il nome di questo frutto deriva da “ahuácatl” che in lingua azteca significa "testicolo", a ricordare la tipica forma di questo frutto e le proprietà afrodisiache.
Nei secoli con il dominio spagnolo e le evoluzioni linguistiche che si sono succedute, il termine “ahuácatl” diventò “aguacate” per passare poi ad “avogato” fino ad arrivare ai nostri giorni con il termine, appunto, di “avocado”. La cosa curiosa è che in base alla cultura del paese, dove l’avocado approdava, veniva definito in un modo piuttosto che un altro. Ad esempio, in passato gli inglesi lo definivano “avagato pear” per la sua tipica forma a pera mentre in America era simpaticamente chiamato “alligator pear” con chiaro riferimento al colore verde brillante simile al colore della pelle degli alligatori. Il termine “guacamole” nasce, invece, dalle due parole indios “ahuacamolli”, composte da “ahuácatl” e “molli”, che significa salsa o zuppa. Una piacevole crema di avocado.

COME SI CAPISCE SE UN AVOCADO E’ MATURO?

Per usufruire al meglio della cremosità e del gusto di un avocado è importante mantenerlo in casa a temperatura ambiente e non in frigo. In questo modo, il frutto tende velocemente alla maturazione e se proprio avete fretta, avvolgetelo con carta di giornale e mettetelo vicino alle banane o a delle mele. La maturità del frutto la riconoscerete dal colore della buccia che cambia e vira verso il nero o il viola scuro. Si può constatarne la maturità ottimale facendo una leggera pressione sulla parete della buccia: l’avocado è perfettamente matura una volta che constaterete una sensazione di “morbidezza” sotto i polpastrelli.

AVOCADO E VINO: RICETTE E ABBINAMENTI

Il problema di molti, amanti del frutto afrodisiaco per antonomasia, è l’abbinamento. Le particolari caratteristiche del frutto e, soprattutto, la sua capacità di influenzare qualsiasi piatto rende interessante l’abbinamento. Ci siamo cimentati con alcune ricette trend del momento e abbiamo fatto un po’ di abbinamenti con vini diversi per andare in aiuto al tanto temuto abbinamento vino e avocado:

  • Guacamole: Chardonnay, Traminer, Soave
  • Insalata di avocado, pomodori rossi e verdi, cipolla tropea, salsa di yogurt e lime: Albana di Romagna, Sauvignon, Rosati
  • Tacos di gamberi, avocado e lime: Rosati, Sauvignon, Prosecco
  • Spaghetti di zucchine con pesto di avocado: Inzolia, Vermentino, Verdicchio
  • Crostini di avocado e salmone: Verdicchio, Franciacorta, Metodo Classico Talento DOC
  • California rolls – uramaki con tonno, uova di lompo, avocado e sesamo: Kerner, Silvaner, Greco di Tufo
  • Veggie burger con burger di patate dolci, ceci e carote, avocado, cipolla, insalata, pomodoro e maionese al lime: Fiano, Rosato, Sangiovese d’annata

Vini consigliati

Vedi altri vini

Commenti