Sirch

Il progetto della cantina friulana Sirch inizia nel 2002, ma la famiglia produce vino da oltre tre generazioni. I vini Sirch esprimono il territorio dei Colli Orientali del Friuli senza forzature. La cantina sorge nel cuore della DOC dei Colli Orientali del Friuli, a Cividale del Friuli - Patrimonio naturale dell’Unesco dal 2011 - zona tra le più fresche di questo rinomato terroir particolarmente vocato alla produzione di vini bianchi. Queste colline sono adagiate nella parte nord-est della provincia di Udine proseguendo verso nord in direzione delle Alpi Carniche. Qui, il clima mediterraneo e a tratti continentale assicura una ventilazione costante con escursioni termiche sensibili che condizionano ed esaltano gli aromi varietali dei vitigni.

I terreni vitati della cantina contano circa 100 ettari di vigneti, sparsi in diverse zone collinari e d'età variabile, allevati a guyot o con il classico “doppio capovolto”. La volontà di realizzare vini “puliti e semplici” nasconde in realtà la convinzione di ottenere una complessità sottile e ricca di sfumature. La cantina Sirch punta alla riscoperta dello stile tradizionale dei vini friulani, figli del rispetto del territorio e della valorizzazione pressoché esclusiva del lavoro in vigna, proponendo al grande pubblico una vasta gamma di vini da vitigni autoctoni, fra cui Friulano e Ribolla Gialla, Shioppettino e Refosco oltre a Pinot Grigio, Sauvignon, Chardonnay, Traminer e Pinot Nero.