Masi

La storia di Masi Agricola è la storia di una famiglia e dei suoi vigneti a Verona, nel Veneto. Il nome deriva dal Vaio dei Masi, la piccola valle acquisita alla fine del XVIII secolo dalla famiglia Boscaini, tuttora proprietaria. L'azienda si è allargata con acquisizioni successive nelle migliori aree storiche di produzione delle Venezie. Tra gli altri, gestisce i più storici vigneti della Valpolicella, quelli dei conti Serego Alighieri, che dal 1353 appartengono ai discendenti del poeta Dante. Ha inoltre sviluppato progetti in Toscana, in collaborazione con Serego Alighieri, in Argentina e a Rovereto (Trento) in collaborazione con la storica azienda dei Conti Bossi Fedrigotti. I progressi tecnici e l'alta qualità dei vini sono il risultato dell'intenso lavoro di controllo e consulenza interna svolto dal Gruppo Tecnico Masi, un team di esperti in viticoltura, enologia e marketing da anni impegnato nella ricerca con l'obiettivo di ripristinare, attualizzandola, l'eredità viticola ed enologica dei vini delle Venezie. Masi Agricola produce vini di pregio, ancorati ai valori del territorio di origine, utilizza principalmente uve e metodi autoctoni, con costante aggiornamento tecnologico. Ne derivano prodotti in cui è esaltata l'unicità e la personalità di ogni singolo vino nel mantenimento di un preciso stile. Masi è oggi leader mondiale nella produzione di Amarone ed è ovunque riconosciuta la sua expertise nella tecnica dell'Appassimento, che usa per la produzione dei suoi cinque Amaroni e altri vini emblematici come il Campofiorin e il Masianco. Vini moderni, piacevoli, equilibrati e riconoscibili, che hanno rivoluzionato l'arte di fare il vino nelle Venezie e che sono stati definiti da Hugh Johnson pietre miliari dell'enologia veronese.