Arzenton

L'azienda Arzenton nasce nel 1968 colla sistemazione a vigneto di una zona collinare sita in Bosco Romagno, tra le alture di Spessa di Cividale del Friuli: dunque in una fra le località più vocate alla viticoltura della zona D.O.C. dei Colli Orientali del Friuli.
L'azienda consta di 14 ettari di cui 10 destinati a vigneto in terreni costituiti da un'alternanza di strati di marna ed arenaria che rappresentano il miglior terreno per la viticoltura collinare. La facile erodibilità dei terreni marnosi ha costretto a terrazzare le colline onde evitarne il "consumo". Queste colline terrazzate vengono definite "ronchi".
Le produzioni sono estremamente contenute, la vendemmia è rigorosamente manuale e l'uva raccolta in cassetta viene trasferita in cantina per la lavorazione nel tempo più breve possibile onde preservarne l'integrità. Da questa ottima base, seguendo accuratamente tutte le fasi di lavorazione fino all'imbottigliamento, si ottengono così vini, bianchi e rossi, di ottima qualità e spiccata personalità.
Il proprietario dell'azienda, Maurizio Arzenton, dopo un periodo di studio a Milano che l'ha portato a conseguire la laurea in filosofia, ha deciso di compiere un percorso diverso di vita, trasferendosi in Friuli e dedicandosi a sviluppare un'attività imprenditoriale nel settore vinicolo. Aiutando il nonno e il padre, avvalendosi delle loro prime esperienze, scegliendo collaboratori capaci, ha così contribuito a trasformare un hobby in una vera e propria realtà aziendale dedicata alla produzione di vini di eccellente qualità.
Recentemente si è inserito nell'azienda il figlio Matteo che si spera, forte dei suoi studi in enologia e gestione dei vigneti, saprà consolidare e ancora migliorare i risultati fin qui ottenuti.
La moglie Teresa, infine, pur colla sua laurea in storia dell'arte, partecipa all'attività aziendale curando gli aspetti amministrativi, i rapporti colla clientela e l'immagine dell'azienda.