Argiolas

Non si può raccontare la Cantina senza raccontare la famiglia. È una storia che comincia agli inizi del ‘900, a Serdiana, terra di agricoltori, di oliveti e vigne, luogo dove nel 1906, nasce Antonio, il patriarca. È lui che inizia a impiantare filari, ad unire vigna a vigna, cercando di produrre la qualità. I suoi due figli, Franco e Giuseppe ereditano da lui questa passione e a loro volta la condividono e la trasmettono, prima alle mogli Pina e Marianna, e quindi ai figli. Oggi nella cantina lavora già la terza generazione degli Argiolas, quella dei nipoti di Antonio. In fondo è semplice: vendemmia dopo vendemmia, dai genitori ai figli, la tradizione si tramanda. 

La Cantina è a Serdiana, vicino a Cagliari, appena nell’entroterra in una zona di colline ondulate, terre coltivate da millenni, che sembra fatta per la vite; ricca di sole e vento, con il mare vicino che mitiga il caldo e il freddo, un luogo meraviglioso dove si coltivano i famosi vitigni sardi. I vini della cantina nascono dalle uve di cinque fattorie, compresa quella di Serdiana. Tre fattorie sono nella Trexenta, la regione collinosa appena a nord di Serdiana. Era il granaio di Roma, oggi è verde di frutteti e oliveti, filari di viti e campi. La quinta fattoria è a Porto Pino, nel Sulcis, davanti al mare, terra del vitigno Carignano, così adatta alla vite che la tradizione delle vigne risale almeno ai navigatori fenici. In queste tenute si coltivano i grandi vitigni sardi. Alcuni sono famosi, come il Cannonau, il Vermentino, il Carignano, altri sono meno conosciuti, come il Monica, il Bovale, il Nasco, il Girò, il Nuragus.

La filosofia di Argiolas è proprio quella di produrre esclusivamente dai vitigni tradizionali sardi, per farli conoscere nel mondo. È una ricerca che si spinge nelle vigne antiche dove si sono conservati questi tesori quasi dimenticati. Poi, coltivando si cerca la qualità, rispettando la vite, riducendo il carico di uve su ogni pianta. Da questa scelta sono nati vini che oggi sono famosi ben oltre la Sardegna, come il Turriga e il Korem, e altri che iniziano ora a farsi conoscere, come l’Iselis rosso e l’Iselis bianco.

I vini della cantina

WINNER
2013
5
  • 26,90 €
2015
5
  • 19,90 €
2016
4.6
  • 15,50 €