Vini d'Autunno: che cosa bere

09-11-2017

Autore
Vinitaly Wine Blog

Dopo un’estate frizzante e ricca di bollicine, che bere adesso che siamo in autunno? Di solito in questa stagione i vini rossi sono i più gettonati. Il desiderio di mangiare qualcosa di più impegnativo rispetto a quanto desiderato durante il periodo estivo, l'autunno favorisce abbinamenti con vini rossi e corposi, stimolando il desiderio di vini come MontepulcianoAmaroneBaroloNero D’Avola Primitivo. Molti di voi penseranno al solito articolo dedicato al “cambio stagione”. D’altronde, in questo periodo, tutti parlano di vini rossi perché con la fine dell’estate terminano anche gli argomenti freschi e leggeri che vedevano protagonisti vini bianchi e rosati giovani e lievi. Ebbene, in realtà le cose sono un po’ diverse.
La necessità di bere vini diversi in base alla stagione è a nostro avviso fisiologica. Come in estate vediamo un crescere dei consumi di vini bianchi freschi e leggeri ricchi in acidità e bollicine, in autunno e inverno c’è maggiore richiesta di vini rossi e corposi. A fare la differenza è il desiderio di mangiare cose diverse. Il nostro corpo richiede cibi più proteici e carboidrati. I condimenti cambiano e si passa dal pomodoro e basilico, solo per fare un esempio, ai ragout speziati di carne. I primi freddi sono uno stimolo a tutto questo, al desiderio di qualcosa di caldo e confortante, qualche cosa che scaldi l’anima. Forse, a mancare, è un senso di sicurezza che in autunno, poiché essere umani, si tende a sostituire con cibi caldi e calorici e vini corposi. È importante, però, per noi amanti del buon bere e della bella compagnia, fare dei passaggi intermedi. Per intenderci, passare da un Bianchello del Metauro o un Trebbiano fresco e leggero che prima bevevate sotto l’ombrellone a un Amarone denso e impegnativo solo perché preda della malinconia autunnale, potrebbe essere troppo scioccante. 

VINI ROSSI PER L'AUTUNNO

Quindi, anche se si tratta solo di un gioco, perché la malinconia non deve mai vincere sul buonumore, vi suggeriamo di procedere prima con vini rossi ma leggeri. Meglio un Sangiovese, un Negroamaro, un Pinot Nero o un Lagrein per cominciare. Vini non troppo impegnativi ma confortanti. Non trascurate nemmeno il Nebbiolo. Un buon Nebbiolo, ad esempio, può sicuramente essere una buona alternativa. I profumi di fragole e frutta rossa, il tocco a volte balsamico, l’accento di erbe aromatiche e le sfumature di agrumi, soprattutto se è un Nebbiolo della zona di Barbaresco potranno essere di sicuro aiuto per la vostra malinconia autunnale. Non disdegnate nemmeno il vino nuovo, il famigerato "novello" ora sempre più raro da trovare. Abbinatelo alle castagne, prodotto di stagione che si trova in tutta Italia. Il buon vino è un rimedio naturale contro la malinconia ma ricordate sempre di bere con moderazione.  

VINI SPUMANTE PER L'AUTUNNO

Chiariamo, infine, che anche in autunno si possono bere vini con le bolle, in quanto per gli spumanti non c’è stagione. Avanti tutta, quindi, con Prosecco e Metodo Classico. Se, però, siete vittime della malinconia autunnale e sentite l’esigenza di inserire vini diversi da quelli bevuti questa estate, vi suggeriamo qualche tipologia di vino in modo che tutto sia più facile. 

Nella nostra enoteca online troverete tutti i rimedi “naturali”, o meglio, i vini utili per il malanno di stagione numero uno dopo l’estate: la malinconia. 

  • Scopri i migliori vini italiani nella nostra Enoteca online

ACQUISTA SUBITO >

4.714285

Vini consigliati

2 bicchieri
WINNER
1 bicchiere
87
WINNER

Commenti