Spaghetti all'Amatriciana: ricetta e abbinamento vino

L’Amatriciana è la regina delle pastasciutte italiane al Sugo con la “S” maiuscola. Un intingolo golosamente unto e carico di sapore, nonostante i pochi, semplicissimi ingredienti. In origine era “Gricia”: guanciale, pecorino e forse un pizzico di strutto. Con l’arrivo del pomodoro verso la fine del ‘700 diventa Amatriciana. Gli Spaghetti all’Amatriciana nascono nell’omonima città di Amatrice, in provincia di Rieti (Lazio). Come ogni buona ricetta della tradizione, anche l’Amatriciana è motivo di disputa fra i cultori della gastronomia italiana, portando subito a qualche interrogativo imprescindibile, a causa delle molteplici varianti che coesistono in funzione delle varie interpretazioni locali: con cipolla o senza cipolla? passata di pomodoro o pomodori freschi? quale pasta: bucatini, spaghetti, tonnarelli o rigatoni? Rispettiamo le varie correnti di pensiero, ma di una cosa siamo certi: l’ingrediente principe nella ricetta originale dell’Amatriciana è il guanciale di maiale. La vera Amatriciana si fa con il guanciale e su questo non ci piove. Non ci sono scuse o insicurezze, se non quella di fare una Carbonara (con l’uovo al posto del pomodoro) o una semplice Gricia (né uovo né pomodoro). A ciò si aggiunge un’altra grande verità, che mette d’accordo tutti: il guanciale un po’ piccantino arrotonda e carica il gusto, il pecorino profuma e caratterizza il piatto, vino prepara e ingolosisce la bocca, un boccone dopo l’altro.

L'abbinamento di vino per gli Spaghetti all'Amatriciana?

Greco di Tufo e Grechetto di Todi fra i bianchi. Se ami il vino rosso, prova l’Amatriciana in abbinamento al Montepulciano d’Abruzzo, al Rosso di Cori, oppure in alternativa anche Rosso di Montalcino, Rosso di Montepulciano o un Morellino di Scansano.

Difficoltà: 
Facile
Ingredienti: 

Ingredienti per Spaghetti all’Amatriciana - 4 persone:

  • 360 g di spaghetti
  • 150 g di guanciale di maiale
  • 350 g di Pomodori San Marzano
  • 80 g di Pecorino (di Amatrice)
  • 50 ml di vino bianco secco
  • 1 peperoncino
  • sale e pepe q.b.
Preparazione: 

Cuocere gli spaghetti in acqua bollente e salata e nel frattempo occuparsi del condimento, assicurandosi di cuocere la pasta al dente. Tagliare il guanciale a pezzetti, soffriggendolo in padella senza l'aggiunta dell'olio, in quanto già grasso, insieme al peperoncino.
Rosolare a fuoco vivace e poi sfumare con il vino bianco. Scolare il guanciale e tenerlo da parte. Nella stessa padella, aggiungervi i pomodori San Marzano sminuzzato e lasciarli cuocere per qualche minuto, aggiustando di sale. Togliere il peperoncino e aggiungere il guanciale, finendo di cuocere il sugo per addensarlo un pochino. Scolare gli spaghetti al dente e versarli in padella. Spegnere il fuoco ed aggiungere il pecorino. Una meraviglia!

Commenti