Buddha Bowls: piatti unici e vino

Già da qualche tempo se ne vedono su Instagram e se sei un appassionato di nuove tendenze di cibo e cucina, avrai già capito che sono ormai un must: stiamo parlando delle Buddha Bowls. Che centra Buddha con una “bowl” (ciotola)? Scoprilo.

Già da qualche tempo se ne vedono su Instagram e se sei un appassionato di nuove tendenze di cibo e cucina, avrai già capito che sono ormai un must: stiamo parlando delle Buddha Bowls.

Che centra Buddha con una “bowl” (ciotola)? Verrebbe da pensare che il nesso stia nella forma della ciotola, simile alla pancia di Buddha, ma, in realtà, pare sia una questione d’armonia “mistica”, ascetica, quasi catartica, fra i tanti ingredienti che compongono una bowl, formando quindi un pasto gustoso e completo, capace di regalare un senso di soddisfazione e gratitudine. Un equilibrio del gusto ma principalmente sano. Insomma, un bel piatto unico, colorato e ben composto... sì, perché non dimentichiamo che se la foto della bowl viene bene, va su Instagram!

Negli USA le Buddha Bowls sono ormai all’ordine del giorno, nate soprattutto come ricette vegane, per creare piatti completi dal punto di vista nutrizionale. Certamente gli americani non sono stati i primi, anzi. Pensiamo alla gastronomia tipica della cucina orientale: ramen, noodles, chirashi, riso, zuppe e curry... tutti piatti che si preparano utilizzando una bowl.

La moda è nata verso fine 2016, ma ora le Buddha Bowl si sono velocemente diffuse in tutti i continenti, merito a trend-setter, influencers sempre più popolari e ad una dilagante attenzione modaiola verso il food.

BUDDHA BOWL: GLI INGREDIENTI

Le combinazioni degli ingredienti di una bowl sono infinite, passando dalla colazione al pranzo e alla cena, chiudendo con bowls di sola frutta. Vi sono alcune semplici “regole” per la preparazione di questo super-piatto; non entrando nel merito nutrizionale, legato all’associazione o dissociazione degli ingredienti in funzione di diete o regimi alimentari specifici, parliamo di regole di abbinamento e composizione più legate al senso del gusto e della vista. E’ importante che la bowl sia composta in modo ordinato e preciso, con ingredienti ben divisi gli uni dagli altri e di grande impatto estetico e di colore, con tagli netti e puliti sia per le verdure che per la frutta. Quindi.... niente mapazzoni!

La Buddha Bowl per la Colazione

  • le basi della bowl sono smoothies o yogurth freschi di frutta e mix di cereali al naturale o con l’aggiunta di miele. Invece dello yogurth si può utilizzare anche latte di soia o di mandorla.
  • frutta (tutta, non c’è limite, se non la tua fantasia)
  • semi (semi di papavero, lino, girasole, chia...)
  • salse (di solito sono composte di frutta fresca frullata oppure per i più golosi c’è il cioccolato... ma l’apporto nutrizionale si sballa un pochino!)
  • frutta secca e muesli (granella di nocciole, fiocchi d’avena, scaglie di cocco essiccato, uvetta candita, cranberries...)

La Buddha Bowl per Pranzo e Cena

  • cereali (farro, orzo, riso venere rosso, integrale, basmati, quinoa, miglio, amaranto...)
  • legumi (soia edamame, fagioli azuki, spagna, borlotti, neri, lenticchie -tutte- fave fresche, piselli, ceci...)
  • verdure (spinaci, misticanza, asparagi, radicchio, broccoletti, cavolini e cavolfiore, carote, cavolo rosso, rape fresche, daikon, ravanelli, pomodori, zucca....) verdura che potrà essere sia cotta che cruda, in base all’accostamento degli ingredienti. (es: se le carote le tagliate a julienne, evitate di cuocerle!)
  • frutta secca (noci, nocciole, mandorle tostate, noci pecan, uvetta, anacardi...)
  • semi oleosi (semi di lino, girasole, chia, zucca...)
  • salse e vinegraittes (una semplice olio-sale-limone oppure composte di verdura e spezie. Vale tutto, purché sia buono)
  • frutta (mango, avocado, lime, papaya se la bowl... in base ai tuoi gusti)

A questi ingredienti può aggiungere pesce, come gamberetti alla piastra, salmone in salsa teriaki, tartare di tonno, oppure uova o straccetti di pollo grigliato.

BUDDHA BOWL: ABBINAMENTO CIBO-VINO

Ed ora veniamo al punto tanto atteso. Si può abbinare un calice di vino ad una Buddha Bowl? Consigliamo vivamente di non farlo a colazione, ma a pranzo o a cena non c’è alcun problema. Ecco quindi quali vini prediligere per accompagnare qualche idea di Buddha Bowl perfetta per l'estate:

VEGANA: carote, rapa rossa, spinaci, avocado, zucchine, piselli, quinoa, semi di zucca e salsa al limone: Sauvignon, Kerner, Traminer, Cartizze

VEGETARIANA: zucchine in scapece, olive taggiasche, avocado, feta con quinoa alle erbe aromatiche e salsa hummus di peperoni rossi e ceci: Rosato, Prosecco, Soave, Verdicchio, Catarratto, Inzolia

CON CARNE: pollo grigliato al limone, fagioli, carote, uova, rucola e cipollotto con riso basmati e salsa all’aceto balsamico: Sangiovese, Verdicchio, rosato in genere, Montepulciano

 

ACQUISTA SUBITO >

Vini consigliati

2 bicchieri
WINNER
Vedi altri vini

Commenti