Arancini di riso: ricetta e vino in abbinamento

Gli Arancini sono una specialità gastronomica della cucina siciliana conosciuta in tutta Italia: sono dei piccoli timballi di riso, che possono essere consumati sia come spuntino che come antipasto, primo piatto o addirittura piatto unico.
In Sicilia si trovano dovunque, essendo un economico e gustoso piatto locale, li trovi facilmente in tutte le friggitorie delle città, sempre caldi e saporiti. Ne esistono di tantissimi tipi e forma, ma la versione di arancini di riso tradizionali è caratteristica per la particolare forma a "pera", ripieni di riso giallo (allo zafferano) al ragù di carne e piselli.
L'origine di questo goloso street-food famoso in tutto il mondo pare sia di derivazione araba, in quanto il piatto risale al periodo della dominazione saracena in Sicilia (non a caso si prepara con lo zafferano), nato inizalmente come timballo di riso. Solo sotto il regno di Federico II si aggiunse la croccante panatura esterna, cosicchè potesse essere trasportato con facilità come "merenda" durante le uscite di caccia del re.
Quando si preparano gli arancini gioca un ruolo chiave:

  • la cottura del riso, che deve avvenire in poca acqua, cosicchè si crei un'alta concentrazione di amido che renderà il riso più appiccicoso​
  • l'assemblamento degli arancini, da effettuarsi rigorosamente con ingredienti freddi

L'abbinamento di vino consigliato per gli arancini di riso? 

Nella versione tradizione con ragù di carne e piselli, ti consigliamo di abbinare i tuoi arancini a ottimi SangioveseNero di TroiaNero d'Avola e rosati in generale.

Pronto in: 
2 ore
Difficoltà: 
Medium
Ingredienti: 

Ecco la ricetta originale degli arancini di riso con ragù di carne e piselli. Ingredienti per 10 arancini di riso:

  • 250 gr di riso Vialone Nano (oppure Carnaroli)
  • 3 tuorli d'uovo
  • 1 bustina di zafferano
  • 30 gr di burro
  • 100 gr di caciocavallo stagionato grattugiato
  • Sale qb

Ingredienti per il ripieno di ragù e piselli:

  • 150 gr di carne macinata di bovino
  • 1/2 cipolla
  • 25 gr di burro
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
  • 100 gr di piselli
  • 100 gr di caciocavallo oppure scamorza
  • 4 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • Sale qb
  • Pepe qb

Ingredienti per la pastella e la frittura:

  • 200 gr di farina 00
  • 300 ml di acqua fredda
  • 1 pizzico di sale
  • 2 uova
  • pangrattato qb
  • olio di semi di girasole
Preparazione: 

Cuocere il riso in circa 600 ml di acqua poco salata, cosicchè l'acqua si asciughi quasi completamente nel corso della cottura col coperchio e l'amido renda il riso il più possibile asciutto e appiccicoso. Nel frattempo, sciogli lo zafferano in un paio di cucchiai di acqua e unisci i tuorli, dopodichè aggiungi il composto di tuorli e zafferano al riso cotto. Completa col caciocavallo grattugiato, il burro e mescola bene, lasciando raffreddare il tutto e tenendolo da parte.

Passa alla preparazione del ripieno di ragù di carne e piselli. In una padella con olio caldo e burro, fai soffriggere la cipolla tritata finemente. Quindi, unisci la carne macinata, aggiusta di sale e lasciala rosolare a fiamma alta. Aggiungi il bicchiere di vino rosso e fai sfumare completamente. Unisci il concentrato di pomodoro, diluito in 200 ml di acqua. Aggiusta nuovamente di sale e di pepe, dopodichè lascia cuocere per circa 30 minuti.
A parte, cuoci i piselli con poca acqua per circa 10 minuti oppure con un filo d'olio in padella (se sono surgelati). Taglia il caciocavallo (o la scamorza) a cubetti. Quando i piselli saranno cotti ma ancora ben sodi, uniscili al ragù di carne, scolandoli dell'eventuale acqua in eccesso.

Passa alla composizione degli arancini, ricordando di utilizzare tutti gli ingredienti a freddo. Poni sulla mano uno strato sottile di riso e schiaccialo ben bene. Forma un incavo al centro, in cui aggiungi un cucchiaio di ragù e piselli ed un paio di cubetti di formaggio, poi copri con un altro strato di riso. Quindi modella gli arancini cercando di ottenere la classica forma a pera. Continua fino ad esaurire gli ingredienti.

A questo punto sei pronto per la frittura finale, partendo dalla preparazione della pastella. In una ciotola versa la farina setacciata, un pizzico di sale e l'acqua filo. Mescola accuratamente con una frusta per evitare che si formino grumi e tuffa i tuoi arancini di riso nella pastella, uno ad uno, facendo attenzione a non sformarli. Rotolali nel pangrattato e, per una super panatura davvero croccante, ripassali nell'uovo sbattuto e poi di nuovo nel pangrattato. Friggi in olio ben caldo un arancino alla volta o massimo due, evitando di abbassare la temperatura dell'olio. Quando saranno ben dorati, scolali e ponili su un vassoio foderato con carta assorbente. Attenzione: vanno serviti e soprattutto gustati ben caldi!

Vini consigliati

%
2012
4.666665
  • 29,90 €
  • 23,92 €
2 bicchieri
WINNER
2 bicchieri rossi
5 grappoli
90
WINNER
%
2012
4
  • 19,90 €
  • 15,92 €
Vedi altri vini

Commenti