Vini on line

La selezione del Club di Aprile

Cari amici di avventure del club, questo mese, in concomitanza della fiera “Vinitaly”, facciamo tappa in Veneto. Un territorio vasto e ricco di microclimi con escursioni termiche molto più alte nella parte interna della regione e temperature più miti nelle zone del lago e del mare.Tanti i vini prodotti in questa regione e, tra questi, abbiamo scelto, secondo un criterio di rapporto qualità/prezzo, tre vini.

Ecco cosa assaggerete questo mese.

Chiaretto Spumante dell’azienda Benazzoli. Un vino rosato ottenuto da uve 80% Corvina, 20% Rondinella perfetto da abbinare a carni bianche, formaggi, salumi e piatti a base pesce e crostacei. Ottimo il perlage. Al naso profumi rosa e viole. Ricordi fruttati di ribes, more e melagrana con sfumature di erbe aromatiche. La bocca è cremosa, sapida molto piacevole e sviluppa tutte le qualità aromatiche percepite al naso.

L’altro vino, invece, è il Soave Staforte di Prà Un vino dal profilo minerale che lascia spazio a piacevoli tonalità fruttate e floreali e di erbe aromatiche. Odori di pesca, biancospino, fiori di campo ed erbe aromatiche. Palato coerente, preciso, ritmato da fresca acidità. Sapidità, intensità e lunghezza. Chiude amarognolo. Da abbinare a piatti di pesce, risotti, salumi leggeri e formaggi freschi.

Infine il Valpolicella Superiore di Allegrini. Un vino, con sentori di frutta matura e un tocco di pepe e cacao. Bocca equilibrata. Un tratto morbido contrasta un tannino comunque piacevole nella sua ruvidità. Per la cacciagione, piatti di carne, paste al forno e formaggi di media stagionatura.

Tags:

VINITALY FOCUS INTERNAZIONALE PER I VINI ARTIGIANALI VIVIT IL SALONE CHE RACCONTA STORIE DI VINO E VIGNAIOLI

Vini artigianali sempre più protagonisti a Vinitaly in programma a Verona dal 6 al 9 aprile 2014 (www.vintaly.com), con l’ulteriore specializzazione del salone Vivit – Vigne Vignaioli Terroir.

Nato nel 2012, prima dell’emanazione del regolamento comunitario sul vino biologico, Vivit inizialmente accoglieva, oltre ai vini artigianali, anche quelli ottenuti con metodi biologici e biodinamici che non potevano ancora essere certificati. Ora che ai vini biologici certificati viene dedicato il nuovo salone Vinitaliybio, Vivit può dirsi veramente il luogo che racchiude le tante sfaccettature della creatività, della complessità e della diversità del fare vino e dell’essere contadini.
Un mondo, quello dei vini artigianali, difficile da catalogare proprio perché espressione dell’individualità e del personale rapporto che ogni produttore ha con la propria terra. Anche i numeri sono piccoli: solo l’1,64% della superficie vitivinicola italiana che, con una resa ad ettaro inferiore a 30 quintali di uva – cioè meno della metà della media – contribuisce con lo 0,74% alla produzione enologica nazionale. Si tratta di quasi 670 mila ettari per circa 320 mila ettolitri (fonte: Servabo – Il vino ‘naturale’, 2013).  (altro…)

CON VININTERNATIONAL “I VINI DEGLI ALTRI” A VINITALY

Un nuovo padiglione interamente dedicato ai vini del “resto del mondo”, per dare all’interno di Vinitaly visibilità agli espositori esteri. Punto di forza di questa iniziativa sono le degustazioni: in grande evidenza la Francia con i suoi Champagne, ma c’è molta attesa per i vini meno noti originari degli altri Paesi ospiti. 

Vini e distillati da Francia e Australia, Sud Africa, Nuova Zelanda, oltre a Ucraina, Slovenia, Russia, Azerbaijan, Argentina, Cile, Spagna, Kosovo, Colombia, finanche dall’India nel nuovo salone Vininternational – International Wine Production, nel padiglione “i” allestito per la prima volta al 48° Vinitaly, in programma dal 6 al 9 aprile 2014 (www.vinitaly.com).
Collocato tra il padiglione 11 e Sol&Agrifood, Vininternational è stato pensato per dare organicità e risalto alla presenza di espositori esteri a Verona. Nel regno del vino italiano, questa “cittadella” rappresenta il resto dell’enologia mondiale, sia quella del Vecchio che del Nuovo mondo, con presenze anche da Paesi alle prime uscite pubbliche in eventi internazionali. È il caso dell’India, con i vini di un’azienda frutto dell’incontro di passione tra produttori indiani e un winemaker toscano.
Oltre agli assaggi negli stand, sono le degustazioni guidate la parte di maggiore richiamo per gli operatori in visita.

E’ prevista al centro del padiglione un’area tasting, con un fitto programma di eventi, particolarmente interessanti perché assolutamente inediti, proprio come una grande annata.

(altro…)

VINITALY CHIAMA E LA LOMBARDIA RISPONDE: DALLA REGIONE OLTRE 200 AZIENDE DAL 6 AL 9 APRILE A VERONA

Ad illustrare i numeri e le iniziative della collettiva  lombarda, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, l’assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, Gianni Fava, e il presidente di Unioncamere Lombardia, Francesco Bettoni. Il presidente di Veronafiere, Ettore Riello e il direttore generale di  Veronafiere, Giovanni Mantovani hanno presentato a Milano la 48ª edizione di Vinitaly.   

Con più di 200 espositori, anche quest’anno la viticoltura lombarda si conferma tra i principali protagonisti della 48ª edizione di Vinitaly, il più importante salone internazionale dedicato ai vini e ai distillati, a Veronafiere dal 6 al 9 aprile (www.vinitaly.com).

La collettiva di aziende della Lombardia arriva a Verona, forte dei risultati di un export cresciuto nel 2013 dell’11,6% e di una vendemmia record in qualità, con quasi l’89% dei vini prodotti a denominazione Docg, Doc o Igt (1,30 su 1,46 milioni di ettolitri). Il Padiglione Lombardia, ospitato come di consueto nel corso di Vinitaly al secondo piano del Palaexpo, è stato presentato questa mattina a Milano nella sede della Regione Lombardia dal presidente della Regione Roberto Maroni, dall’assessore regionale all’Agricoltura, Gianni Fava, e dal presidente di Uniocamere Lombardia, Francesco Bettoni. Con loro anche il presidente e il direttore generale di Veronafiere, Ettore Riello e Giovanni Mantovani.

(altro…)

I VINCITORI DEL 21° CONCORSO ENOLOGICO INTERNAZIONALE, ASSEGNATE 73 MEDAGLIE IL PREMIO “GRAN VINITALY 2014” ALLA CAVIT S.C. DI TRENTO

Quasi 3.000 i vini valutati da 21 commissioni. Attribuito anche il Premio Speciale “Vinitaly Nazione 2014” che quest’anno va in Italia (Cantine Due Palme Soc. Coop. Agricola – Cellino San Marco), Germania (Divino Nordheim Thüngersheim EG – Nordheim-Bayern) e Romania (Murfatlar Romania S.A. – Murfatlar).

Con 73 medaglie assegnate, su quasi 3.000 vini iscritti ufficialmente in gara, si è chiuso ieri sera il 21° Concorso Enologico Internazionale di Vinitaly svoltosi alla Fiera di Verona dal 27 al 31 marzo, che si conferma così tra le competizioni più selettive e autorevoli al mondo. A conquistare il massimo riconoscimento del 21° Concorso Enologico Internazionale con il Premio Gran Vinitaly 2014, la Cavit S.C. di Trento che ha ottenuto il maggior punteggio con due medaglie conseguite in gruppi diversi.

Vini tranquilli, vini frizzanti e vini spumanti sono le tre categorie di classificazione dei quasi 3.000 campioni arrivati da 30 Paesi, anonimizzati prima della competizione, e sottoposti al vaglio delle 21 commissioni di valutazione, presiedute da Giuseppe Martelli, Direttore generale di Assoenologi e presidente del Comitato nazionale Vini del Ministero dell’agricoltura. (altro…)

IL VINO NON CONOSCE CRISI: DAL 2008 L’EXPORT AUMENTA DEL 37%

Nuovo balzo anno su anno delle vendite oltre confine che superano per la prima volta i 5 miliardi di euro in valore e crescono nel 2013 di un ulteriore 7% sull’anno precedente. In cinque anni l’export è passato da 3.673 a 5.039 milioni di euro. L’export sempre al centro di Vinitaly, in programma dal 6 al 9 aprile, con la nuova iniziativa International Buyer’s Lounge dedicata all’incontro con i buyer esteri.

Verona, 31 marzo 2014. È il vino la freccia dell’export alimentare italiano. Anche nel 2013, secondo i dati Istat elaborati da Vinitaly-Assoenologi, va a bersaglio centrando un +7,3% sull’anno precedente, che vale il primato tra le produzioni alimentari più vendute oltre confine. Un record doppio dal momento che per la prima volta supera anche la soglia dei 5 miliardi di euro in valore e si conferma driver fondamentale per l’economia del Paese. Dato ancor più rilevante se si considera la diminuzione di quasi 1 milione di ettolitri dei volumi esportati (il totale è sceso a 20,4 milioni contro i 21,3 del 2012) e il contestuale incremento del valore medio unitario, passato da 2,20 euro a 2,47 euro al litro (+12,3%).  (altro…)

VINITALY AMBASCIATORE DEL VINO IN ITALIA E NEL MONDO CON L’OCM UNICA PROCEDURE PIÙ SEMPLICI E STRUMENTI PIÙ ORGANICI

E fra I benefici della nuova Pac, ricorda l’ex ministro dell’Agricoltura, «i produttori potranno contare, oltre che sulle tradizionali risorse destinate alla promozione nei Paesi terzi, anche su nuovi fondi destinati alla promozione nel mercato europeo».

Verona, 31 marzo 2014. Il record storico di esportazioni di vino italiano nel mondo, l’abolizione delle norme anti-dumping da parte della Cina, le opportunità di promozione anche sul mercato europeo e una Politica agricola comunitaria che ha messo un paletto alla liberalizzazione selvaggia sono alcuni degli aspetti e delle opportunità per il comparto vitivinicolo nazionale. A dirlo è l’on. Paolo De Castro, presidente della Commissione Agricoltura al Parlamento europeo, in un’intervista all’Ufficio stampa di Vinitaly.
Alla vigilia della 48ª edizione del Salone internazionale dei vini e dei distillati, De Castro consacra Vinitaly come «l’ambasciatore del vino, in Italia e nel mondo, luogo di conoscenza e di creazione di valore per un prodotto che simboleggia al meglio la tradizione e la qualità italiana».
Presidente De Castro, con la riforma della Pac che entrerà in vigore il prossimo 1° gennaio, cosa cambia per il settore del vino? (altro…)

VINITALY, PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA CONSAPEVOLEZZA DELL’AUTISMO

Con le cantine Quintarelli, Masi e  Vignato, Veronafiere con Vinitaly inaugura questa sera la rassegna di mostre, video e incontri culturali pensati per sensibilizzare sulla problematica dell’autismo.

Sotto una suggestiva luce blu – il colore dell’autismo – a illuminare Castelvecchio e l’Arco dei Gavi di Verona, la Fiera di Verona con Vinitaly partecipa oggi alle ore 19 nella Sala Boggian del Museo Castelvecchio, al brindisi inaugurale di Euritmie, l’evento promosso dall’Associazione Culturale M. Arte con il contributo di Fondazione Cattolica Assicurazioni, in collaborazione con l’Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria Infantile dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, con l’Università di Verona, con le Associazioni dei genitori e del gruppo Protocollo Autismo, per la celebrazione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, in programma sino al 12 aprile.

(altro…)

SONDAGGIO VINITALY-WINENEWS

Aspettando la 48ª edizione di Vinitaly, dal 6 al 9 aprile a Veronafiere

L’UOMO “CICALA” E LA DONNA “FORMICA” NELLA SCELTA DI UN VINO:

PARSIMONIOSA E ATTENTA LEI, MENO OCULATO AL RISTORANTE LUI

Verona, 29 marzo 2014. Dalla famosissima favola di Esopo alla parodia della vita reale: quando scelgono un vino, l’uomo è “cicala” e la donna “formica”. Lei, parsimoniosa e attenta, è la “ragioniera” di casa, addetta all’acquisto di vino per il consumo quotidiano (nell’85% dei casi), che compra al supermercato (70%). Lui? Meno oculato, si riserva il compito di sceglierlo al ristorante (94%) e per le occasioni speciali (92%), rivolgendosi soprattutto all’enoteca (75%). Anche nel mondo del vino, gli stereotipi di genere sono duri a morire, secondo un sondaggio di Vinitaly (www.vinitaly.com) e Winenews (www.winenews.it), a cui hanno risposto 1.080 “enonauti”, appassionati già fidelizzati al mondo del vino e del web. Ma poi, alla fine, una buona bottiglia di vino fa miracoli e concilia sempre, con ben l’88% delle donne che dichiarano di non discutere mai ed il 53% degli uomini solo ogni tanto, con la propria metà sulla scelta di un vino. Anche se, da lui che sceglie un rosso corposo e lei che invece preferisce le bollicine, a lei che ordina sempre lo stesso vino e lui che vorrebbe, invece, sperimentare qualcosa di nuovo, gli “enonauti” hanno tanti aneddoti da raccontare. (altro…)

VINITALYBIO: DEBUTTA IL SALONE DEDICATO AL VINO BIOLOGICO CERTIFICATO

Grandi novità a Vinitaly 2014: uno spazio espositivo dedicato al vino biologico, organizzato da Vinitaly grazie alla collaborazione di FederBio. In scena aziende produttrici Bio per eccellenza, che rispondono con rigore alle normative di tutela UE, raccontando storie di vini che ignorano la chimica e piegano la tecnologia al rispetto della totale naturalità. Insieme agli stand, a disposizione del pubblico, un’enoteca per la degustazione di tutti i vini bio-certificati presenti a Vinitaly.

Verona, 28 aprile 2014. Veronafiere presenta in partnership con FederBio, Vinitalybio: un salone nel salone inserito e ben identificato negli spazi del padiglione 11, che ospita aziende specializzate esclusivamente in vini biologici certificati. Un debutto in grande stile alla 48a edizione di Vinitaly (6 – 9 aprile 2014 – www.vinitaly.com), in un momento in cui questa nicchia produttiva sta crescendo esponenzialmente in Italia, occupando circa il 7% del vigneto nazionale (circa 57 mila ettari coltivati), dato che ci fa guadagnare il secondo posto per estensione a livello mondiale. (altro…)